MARTIN GARRIX, BONO E THE EDGE: ECCO LA CANZONE DEGLI EUROPEI

Il DJ e produttore racconta la genesi di "We Are The People"

Dopo quasi due anni dal primo annuncio, oggi vede finalmente la luce il nuovo progetto di Martin Garrix con gli U2. Era ottobre 2019, infatti, quando era stato annunciato che il DJ e produttore si sarebbe occupato dell’inno ufficiale degli Europei di calcio 2020 e delle musiche associate al torneo calcistico. Poi la pandemia, il torneo rimandato al 2021. Ora, in vista del Campionato europeo che si svolgerà dall'11 giugno all'11 luglio 2021, esce “We are the people”, la canzone ufficiale di UEFA Euro 2020.

“Essendo il progetto partito due anni fa, per il torneo in programma lo scorso anno e poi posticipato, ho dovuto tenere la bocca chiusa per un anno in più”, ha spiegato Martin Garrix.

 “È la cosa più folle a cui abbia mai preso parte. Ero molto nervoso. La UEFA per la colonna sonora mi ha indicato come riferimento il motto: ‘Su con la vita!’, dicendo che tutto doveva essere euforico e capace di far divertire le persone. Ma poi, quando mi hanno dato il via libera, mi hanno dato carta bianca. Una cosa grandiosa ma anche una responsabilità. Anche perché il progetto non riguarda solo il brano per il torneo, ma anche la canzone per l’entrata in campo dei giocatori, per i goal, per le pubblicità e tante altre versioni”.

A proposito di com'è nata la collaborazione con il frontman e il chitarrista degli U2, Martin Garrix ha raccontato: “Avevo questa demo composta con un amico che mi ricordava un po’ The Edge, nell’intro con la chitarra, e Bono. Ma mi sembravano impossibili da raggiungere. Abbiamo deciso di provare contattarli e qualche ora dopo ricordo di aver subito avuto una lunga e bella conversazione al telefono con Bono a parlare del progetto, e lui stava già cantando la melodia. Lavorare con loro  è stato molto stimolante e d’ispirazione"